Come trovare clienti con Google

Come trovare nuovi clienti con Google

L’obiettivo di ogni azienda è trovare nuovi clienti!

I consumatori, non sono più gli stessi di 10 anni fa o ancora prima.
Oggi si informano sui motori di ricerca (e in verità anche sui social) che influenzano sempre di più il loro processo d’acquisto.

Il posizionamento su Google e sui principali motori di ricerca generando conoscenza del brand e nuovi contatti è diventato così un fattore strategico molto importante e per certi versi ancora sconosciuto per moltissimi di noi.

Come fare per trovare nuovi clienti con Google?

Non è facile, anche se a volte sedicenti agenzie o consulenti ti potrebbero aver detto o fatto pensare il contrario!

E’ difficile e costa sacrificio ottenere posizionamenti naturali, un filo più semplice (ma giusto un filo) attraverso le campagne sponsorizzate Google AdWords.

Alcuni suggerimenti da dove cominciare

Devi avere un sito di un certo tipo e un budget pubblicitario. 🙂

Per fare un sito Google Friendly le parti principali che vengono coinvolte sono: il layout, il codice HTML, e tante altre cose… fino all’usabilità – a questo scopo in questo sito trovi una [ guida ] che riteniamo sia interessante.

Se hai speso 100 per fare il tuo sito dovresti spenderne almeno il triplo per promuoverlo su Google (e altre forme pubblicitarie).

Cosa ne si evince?

Spendere tutto il budget nella produzione del sito senza aver pensato alla sua promozione è un errore gravissimo! NON potrai MAI trovare nuovi clienti attraverso di esso.

Un altro suggerimento

Andrè Gide diceva che scegliere significa privarsi del resto e questa sua affermazione è certamente vera su Google e sui motori di ricerca in generale: nel momento in cui scrivi e promuovi il tuo sito, implicitamente, stai dando un messaggio a Google dicendo in quali ambiti esso va posizionato.

Gli algoritmi che ordinano i risultati in modo totalmente automatico (ufficiosamente sono più di 200) guardano in modo oggettivo ai numeri e alle parole usate nel tuo sito e su quello dei tuoi concorrenti: un sito di 10 pagine con circa 450 parole per ognuna (totale 4.500 parole) avrà una certa frequenza per le parole chiave indicate e non per altre.

Quindi fai attenzione a cosa scrivi perchè di fatto ti stai candidando a posizionarti per esse.
Prima di pubblicare il tuo sito leggi bene tutti i suoi contenuti ma soprattutto prova a pensare… se quello che hai scritto è ragionevolmente sufficiente e con il valore aggiunto necessario per togliere uno dei tuoi concorrenti, che era arrivato nella prima pagina di Google prima di te, per mettere il tuo sito al posto del suo!

Attenzione se in questo momento hai dei dubbi molto difficilmente riuscirai a trovare nuovi clienti con Google 🙂

Ma non solo… Il valore e la qualità del contenuto del sito è estremamente importante anche se decidessi di puntare tutto sugli annunci sponsorizzati (che sarebbe un suicidio :)).

Google nel suo splendido mini sito dedicato al sistema AdWords ha scritto:

Raggiungi i tuoi clienti proprio quando cercano su Google quello che offri. Paghi solo se fanno clic per visitare il tuo sito web o chiamarti.

Saresti pronto a scommettere che i tuoi clienti lo farebbero se nel tuo sito non c’è valore aggiunto per quello che stanno cercando?

La prossima volta vedremo insieme come creare valore aggiunto per il tuo sito!

Fabio Dell'Orto on EmailFabio Dell'Orto on Linkedin
Fabio Dell'Orto
Digital Project Manager - SEO&SEM Specialist - WebCreativi
Analista programmatore per 20 anni, nel 2001 si innamora perdutamente di Internet ed in particolare di SEO (Search Engine Optimization) e incomincia a studiare Google e ad occuparsi di posizionamento sui motori di ricerca.

E’ l’ideatore del Blog Degli Orologi, il primo blog italiano interamente dedicato al mondo dell’orologeria, e responsabile del progetto Citizenmania, blog community degli appassionati delle tecnologie Citizen. Ha collaborato con importanti società nazionali e miultinazionali come Liolà, Gruppo Orlandi, Trussardi e Giuseppe Bianchi SpA.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *