Guida SEOOra spiegheremo perché la pubblicità nei motori di ricerca funziona.

A differenza di ogni altra forma pubblicitaria su Internet, che in passato sembrava il modo ideale per raggiungere i consumatori, la pubblicità basata sui motori di ricerca sfrutta la ricerca stessa come fonte per attirare un grandissimo bacino di utenti.

Pur nella consapevolezza che le tecnologie disponibili su Internet saranno in continua e rapida evoluzione, c’è una costante per promuovere e far conoscere la propria azienda: l’esigenza da parte dei potenziali clienti di trovare informazioni!

Un’esigenza che continuerà a crescere e che verrà quasi sempre soddisfatta utilizzando prevalentemente i motori di ricerca; solo la posta elettronica (e-mail) è più utilizzata dei motori.

Attirando un vastissimo numero di persone, con le loro esigenze espresse dalle parole chiave immesse, i motori di ricerca consentono di farsi trovare dai navigatori nel preciso istante in cui essi hanno bisogno di un servizio, prodotto, informazione….

Sono le parole chiave la vera forza!

Google, all’interno delle sue linee guida, realizzate allo scopo di aiutare gli utenti a comprendere i vantaggi delle attività di marketing sulle sue pagine, scrive:

“La pubblicità associata alla ricerca compare in associazione alle parole chiave. Le parole chiave sono la finestra dell’inserzionista nel pensiero dell’utente: la base fondamentale per indirizzare un messaggio pubblicitario esattamente alle persone che lo vogliono vedere”.

Quando un utente inserisce una parola chiave per fare una ricerca, con essa esprime una motivazione, descrive un interesse e ha palesemente intenzione di agire.

In quell’istante inizia una conversazione fra voi e il vostro potenziale cliente, ed il fatto che ad avviarla sia stato il consumatore vi mette in vantaggio nei suoi confronti, perché in quel preciso istante il Vostro annuncio pubblicitario oppure la pagina del vostro sito diventano implicitamente una risposta ad una sua richiesta.

C’è poi un altro beneficio da considerare: Google è il più importante ed utilizzato motore di ricerca mondiale. Il fatto di essere inseriti nella prima pagine dei suoi risultati fa considerare le aziende presenti in quella pagina come fonti degne di fiducia; essere “primi” su Google tra risultati di ricerca non sponsorizzati e annunci sponsorizzati (indipendentemente dalla loro rilevanza) aggiunge credibilità a ogni elemento presente sulla pagina e induce gli utenti a fidarsi delle aziende che trovano.

Ovviamente questa fiducia deve trovare conferma nelle pagine del vostro sito, l’investimento in pubblicità sui motori di ricerca ha un senso nella misura in cui il vostro sito saprà trattenere il visitatore.

Per favorire le richieste di contatto e/o le vendite, quello che conta è conquistare la fiducia dei visitatori e saper creare le giuste motivazioni.

Per massimizzare gli investimenti è necessario prima di tutto definire gli obiettivi facendo un’analisi preliminare del vostro sito e non esclusivamente allo scopo di capire se la sua architettura ha le caratteristiche necessarie per posizionarsi che abbiamo visto all’inizio.

L’analisi deve servire prima di tutto per stabilire l’investimento necessario a raggiungere i risultati desiderati.

Questa ragione dimostra altresì che non è possibile offrire un posizionamento sui motori di ricerca a prescindere, peggio ancora se garantito.

Cosa consente di fare la pubblicità associata ai motori di ricerca?

• creare contatti con clienti potenziali,

• vendere prodotti e servizi on line,

• testare messaggi di marketing,

• aumentare il numero di registrazioni online,

• distribuire proprie pubblicazioni,

• promuovere eventi,

• fornire informazioni agli acquirenti,

• raccogliere dati di mercato,

• creare database di indirizzi e-mail,

• portare visitatori in un negozio,

• tradizionale,

• ecc…

Per quale attività o settore è consigliata la pubblicità associata ai motori di ricerca?

Citiamo un‘altra frase estremamente significativa trovata nel sito google.it:

“Negli affari, così come nella nostra vita, siamo costantemente affamati di informazioni e di idee che possano informare le nostre scelte. Con l’avvento di Internet e l’arrivo di sofisticate tecnologie di ricerca in grado di rendere accessibile questa miniera di informazioni al grande pubblico quella fame poté essere placata con facilità ed efficacia senza precedenti.

Che la motivazione sia frivola o di importanza vitale, la ricerca su Internet è diventato un mezzo standard per reperire informazioni. Se ne dubitate, chiedete alle prime 10 persone che vedete quando hanno usato Google l’ultima volta.

L’ubiquità della ricerca in ogni settore industriale e in qualsiasi aspetto della vita personale o professionale significa che potete utilizzare la pubblicità associata alla ricerca per raggiungere clienti in tutti i mercati e in qualsiasi punto del ciclo di acquisto. Le parole chiave e il testo dell’annuncio possono essere strutturati in modo da creare un dialogo in cui il consumatore può entrare in qualsiasi momento, dalla prima consapevolezza, all’acquisto, al possesso del prodotto. Oltre ad essere il mezzo più economico di acquisizione clienti, la ricerca permette all’inserzionista di attrarre il consumatore, senza trucchi né invadenza, ripetutamente e lungo tutto il ciclo di vendita”.

La pubblicità sui motori di ricerca può diventare un buona opportunità per qualunque impresa; grande o piccola, manifatturiera o di servizi, è adatta sia per il B2C (Business to Consumer) che per il B2B (Business to Business).

Nel mercato B2C le sue straordinarie potenzialità vengono utilizzate nel commercio elettronico oppure come strumento di comunicazione per portare nuovi clienti in un negozio tradizionale o qualunque altro tipo di attività rivolta al pubblico come per esempio un ristorante.

Nel mercato B2B il sistema migliore è la lead generation che è un modello di business per l’acquisizione di contatti qualificti, riferimenti di potenziali clienti da contattare successivamente, via e-mail o telefonicamente per finalizzare l’acquisto.

A differenza delle altre forme pubblicitarie, sia on che off-line, la pubblicità sui motori di ricerca è basata sugli interessi consentendo agli inserzionisti di raggiungere gli utenti in base, per l’appunto, ai loro interessi ed esigenze che esprimono attraverso la ricerca.

Non tutti sanno però che Google, mette a disposizione dei navigatori uno strumento con il quale essi possono visualizzare, modificare e suggerire le proprie categorie di interessi.

Ci sono moltissimi siti partner di Google che si avvalgono delle sua tecnologia per pubblicare annunci ai loro visitatori. Ci sono molte persone che hanno accettato di aderire a questo programma, così quando essi navigano liberamente su questi siti, vedranno degli annunci pertinenti o corelati con i contenuti della pagina e secondo le loro aspettative.

Il sistema copre le principali categorie merceologiche e aderirvi per molti inserzionisti, anche se non è propriamente una forma pubblicitaria diretta sui motori, è comunque una buona opportunità.

Tutte le forme pubblicitarie affrontate in questo articolo unite a una crescente indifferenza del consumatore per la pubblicità tradizionale, dovrebbero indurre le aziende a valutare altre strade.

Le previsioni parlano di crescita a doppia cifra garantita per il loro business, nonostante il periodo economico non brillante.

Google AdWords, il sistema pay per click di Google, vi offre inoltre risultati misurabili.

A differenza delle campagne pubblicitarie più tradizionali avrete un controllo totale sul target, sulla spesa e sul rendimento degli annunci e potrete dunque calcolare il ROI e il conseguimento degli obiettivi che vi eravate prefissati. Dal suo pannello di amministrazione si possono controllare “facilmente” tutte le informazioni che consentono di rendere più performante ogni campagna, come per esempio: il livello di interattività e di reazione che suscita nel navigatore in rete in funzione dell’ora nel corso della giornata.

Se l’obbiettivo di ogni campagna di Search Engine Marketing è quello di raggiungere, far conoscere e promuovere il prodotto/servizio presso il proprio target di riferimento, la capacità di analizzare l’andamento della campagna non può essere considerato un momento finale della campagna.

Misurare con precisione l’andamento della campagna e tracciare le visite dei visitatori, calcolare il ritorno sull’investimento della propria campagna, sono attività necessarie a comprendere i risultati della campagna, vanno svolti costantemente e con qualità per trasformarli in veri e propri consigli per migliorare l’usabilità e l’esperienza del visitatore online, per ottimizzare ulteriormente la propria campagna in corso e per aumentare i propri risultati.

Tutte queste misurazioni e molte altre sono riconosciute come attività di Web Analytics.

Google Analytics è la piattaforma gratuita di Google per la Web Analytics, che si integra perfettamente con AdWords.

Dovete inoltre sapere che ad ogni parola chiave acquistata viene assegnato un punteggio calcolato algoritmicamente con un sistema denominato quality score, il punteggio incide sui costi per l’offerta minima di ogni singola parola chiave acquistata.

Ci sono elementi conosciuti che incidono sul quality score come:

• La percentuale storica di tutti i clic della parola chiave sul motore di ricerca Google;

• l’attinenza della parola chiave, con quelle presenti nel solito gruppo di annunci;

• la percentuale storica di parole chiave e annunci di tutto l’account;

• la percentuale storica dell’URL di visualizzazione presente nell’annuncio;

• la qualità della landing page;

• altri elementi che non sono resi pubblici.

CONCLUSIONI:

L’intento di questa guida è stato quello di offrire indicazioni per il primo approccio con il posizionamento e la pubblicità sui motori di ricerca.

Per questo si è scelto di mostrare solamente le operazioni più comuni.

Con le informazioni acquisite si dovrebbe essere in grado di pianificare una strategia per migliorare il posizionamento del proprio sito e avviare le prime campagne pubblicitarie.

Queste stesse informazioni vi agevoleranno inoltre nell’analisi di offerte e preventivi che riceverete da agenzie e consulenti specializzati.

Grazie per aver seguito il corso di web marketing con i motori di ricerca, presto ti proporremo nuove idee formative sul mondo di internet e dei social media!