Come fare email marketing

Email marketing si ma come ?

Come sapete la maggior parte dei client di posta elettronica possono anche ricevere email in formato HTML, però C’E’ un problema! A volte la visualizzazione delle immagini è disattivata di default.

E allora ?

Un’email costituita da una sola grossa immagine, che è un sistema utilizzato molto spesso, potrebbe apparire tutta bianca a chi la riceve.

Un’altra “cosa” che molti NON tengono in considerazione è la crescente diffusioni di dispositivi mobile utilizzati sempre più spesso per consultare la propria casella di posta elettronica.
A mio parere solo quest’ultimo caso dovrebbe indurre i marketer a riconsiderare attentamente le loro strategie di Email Marketing.

Personalmente per i nostri clienti da qualche tempo ho rivalutato sensibilmente l’invio di email testuali.
Cerco di scrivere email brevi ed incisive, quando è strettamente necessario impreziosire la comunicazione con delle immagini oppure con un video, aggiungo un link verso una pagina responsiva posta sul sito web del cliente.

Altri suggerimenti per fare email marketing in modo intelligente

1) All’inizio prima di iniziare le vostre campagne mailing date un’occhiata al traffico sul vostro sito per capire quali sono i sistemi operativi e dispositivi di provenienza facendo attenzione al numero di visitatori che utilizzano tablet e smartphone.

2) Quando inviate le vostre email se utilizzate dei collegamenti verso il vostro sito utilizzate lo strumento di creazione delle URL in questo modo potrete capire i dispositivi utilizzati dai destinatari.

3) Evitate di inviare le email il lunedì (peggio ancora se al mattino), è il primo giorno della settimana e i destinatari sono sommersi dalle email ricevute e non ancora aperte durante il fine settimana, inoltre “la gente” il lunedì mattina NON è mai di buon umore :).

4) Non inviate newsletters utilizzando banalmente outlook o qualunque altro client di posta elettronica installato sul vostro PC, rischiereste che le vostre email finiscano nello SPAM e il vostro prezioso dominio nelle black list con pesanti conseguenze anche sui risultati SEO.

5) Provare, provare, provare. Uno degli aspetti migliori del web marketing è la possibilità di testare e analizzare i risultati di ogni singola attività.

6) Personalizzate i contenuti delle vostre email aggiungendo il nome del destinatario nell’oggetto oppure all’inizio della comunicazione;
nell’oggetto dite chiaramente cosa contiene l’email.

E i bounce ?

Se non sapete cosa sono cliccate qui; NON dimenticatevi di eliminare tutte le email fasulle o inesistenti presenti nel vostro data base.

Fabio Dell'Orto on EmailFabio Dell'Orto on Linkedin
Fabio Dell'Orto
Digital Project Manager - SEO&SEM Specialist - WebCreativi
Analista programmatore per 20 anni, nel 2001 si innamora perdutamente di Internet ed in particolare di SEO (Search Engine Optimization) e incomincia a studiare Google e ad occuparsi di posizionamento sui motori di ricerca.

E’ l’ideatore del Blog Degli Orologi, il primo blog italiano interamente dedicato al mondo dell’orologeria, e responsabile del progetto Citizenmania, blog community degli appassionati delle tecnologie Citizen. Ha collaborato con importanti società nazionali e miultinazionali come Liolà, Gruppo Orlandi, Trussardi e Giuseppe Bianchi SpA.
1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] un argomento riguardante l’email marketing che avevo solo accennato in un post dal titolo: come fare email marketing di poco di un mese […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *